Omologazioni OTA per operatori di telefonia mobile

La maggior parte dei maggiori operatori, come ad esempio Vodafone, hanno requisiti OTA specifici che il prodotto deve superare prima di poter accedere ai canali di vendita dell’operatore.

Omologazioni OTA per operatori di telefonia mobile

La valutazione delle prestazioni dell’antenna e del sistema del dispositivo viene effettuata mediante test OTA. In questo modo i produttori e i fornitori di dispositivi possono assicurarsi che i loro prodotti siano pronti per la vendita sul mercato e che soddisfino i requisiti minimi di prestazioni RF stabiliti dagli operatori e dalle altre autorità. La maggior parte dei test OTA seguono gli standard 3GGP, tuttavia esistono anche alcuni test unici che non rientrano nell’ambito di applicazione di 3GPP, ma sono usuali presso gli operatori di rete. Inoltre, i livelli di potenza e di sensibilità che vengono utilizzati nelle reti sono determinati dagli operatori.

 

La maggior parte dei principali operatori di rete, come Vodafone, hanno requisiti OTA specifici che devono essere soddisfatti per consentire al dispositivo di entrare a far parte della rete e che garantiscono il corretto funzionamento del dispositivo nelle loro reti. Possiamo aiutarti a comprendere i requisiti OTA specifici dell’operatore e fornire soluzioni, ad esempio per le omologazioni OTA dell’operatore principale:

Vodafone, Orange, T-Mobile, Telecom Italia (TIM), H3G e AT&T.

 

Vodafone

Contatta il nostro ufficio vendite

Vuoi saperne di più?

Siamo felici di sapere di cosa hai bisogno e di vedere se possiamo esserti di aiuto.

Kari Komonen

Co-Founder & CEO

+358 40 500 1241

Notizie correlate

ISO 9001:2015 certification – Verkotan

Verkotan has passed the annual ISO 9001:2015 Quality Management System audit with excellent results. Leggi di più

When to show RF exposure compliance with calculations

RF exposure compliance of electronic and electrical equipment with the basic restrictions, or with the reference levels, is usually determined by testing. However, if the product meets certain requirements, the RF exposure compliance can be shown by calculations without any testing. Continue reading for more information about RF exposure calculations. Leggi di più

Changes in RF exposure guidance

The FCC has published an update to KDB Publication 447498 D01 General RF Exposure Guidance v06. Changes in this standard indicate that more devices entering the U.S. market require SAR testing. Leggi di più

Pre-compliance SAR testing

Specific Absorption Rate (SAR) testing is mandatory for radio devices used closer than 20 centimetres from human body or head. Continue reading to find out why we recommend optimized pre-compliance SAR test to comply with SAR requirements. Leggi di più